domenica 11 gennaio 2015

DUOMO di SAN PIETRO MODICA (RG)

Chiesa di S.Pietro
Chiesa di San Pietro Modica (RG)
  Autore: Ondablv on Flikr

Questa bellissima chiesa dedicata a San Pietro apostolo fu edificata nella parte bassa di Modica nel 1697 a seguito del terremoto che devastò il Val di Noto e i lavori perdurarono anche a causa di successivi danneggiamenti quasi un secolo ossia fino al 1780 senza contare ulteriori abbellimenti avvenuti fino alla fine dell'ottocento. Le maestranze dell'epoca impegnate espressero senza avarizia la loro architettura contemporanei di un gusto tardobarocco aggiungendo al mondo dell'arte un altro gioiello che fa parte del Patrimonio UNESCO.
Secondo alcuni documenti la sua prima edificazione sarebbe da collocarsi verso la metà del 300 e nel 1597 viene elevata a Collegiata con Bolla Pontificia da Clemente VIII, nel 1797 Carlo III di Borbone al fine di dissipare ogni disputa emana un Decreto Regio dichiarando l'Ecclesia Mater per la Chiesa di San Pietro al pari di San Giorgio, la chiesa ufficiale dei Conti di Modica. I lavori di ricostruzione furono affidati a Rosario Boscarino di Modica e Mario Spada di Ragusa, dai ruderi secenteschi fu salvata la cappella dell'Immacolata dove è ancora leggibile la data incisa 1620. Si accede al Duomo di San Pietro da una scenografica scalinata con le statue dei 12 apostoli, bellissima la facciata con le 4 statue di San Cataldo, Santa Rosalia, San Pietro e la Madonna, nell'ordine superiore una scultura in altorilievo di Gesù Cristo in trionfo. L'interno è a tre navate con 14 colonne dai capitelli corinzi, bellissimi anche gli stucchi come gli affreschi sulla volta raffiguranti scene del vecchio e nuovo Testamento ad opera del pittore Gian Battista Ragazzi di Modica, intarsi e sculture in legno di quercia richiamano al rinascimento siciliano come il gruppo statuario del San Pietro e il Paralitico capolavoro del Palermitano Benedetto Civiletti. Decoratissimo e di grande impatto anche il pavimento con intarsi di marmi policromi e pece nera, inaugurato invece ne 1924 il monumentale organo sopra il portale d'ingresso a 3200 canne. Altre tele, altari tra cui l'altare maggiore, l'oreficeria e l'urna reliquiaria fanno parte dei tesori conservati in questo Duomo.

1 commento:

  1. Francesco mi perdonerai mai, se ti dico che pur avendo girato il mondo per lavoro e per diletto, non conosco la tua terra meravigliosa e sono ancora più colpevole perchè i miei più cari amici vivono proprio in Sicilia.
    Imperdonabile , lo so, ma voglio rimediare al più presto..
    Tanto incomincio a studiare iscrivendomi al tuo blog, e sperando in un tuo gentile ricambio..
    Speranzosa che tu mi abbia compreso, ti auguro una serena serata ed uno sfavillante 2015! grazie!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina

POST PIU' POPOLARI