LA CASSATA SICILIANA AL FORNO

Con l'approssimarsi delle feste, voglio approfittare per inserire delle ottime ricette di pasticceria siciliana che potranno allietare le nostre tavole. Quella che trattiamo adesso è la versione forse più antica della cassata Siciliana,  indicata come "La Cassata al forno". E' anche più semplice prepararla a casa, quindi alla portata di tutti.
Una piccola premessa per quanto riguarda la pasta Frolla, bisogna tenere presente che esistono diversi impasti, quindi ne troverete una con l'uso dell'ammoniaca per dolci altre volte no, oppure troverete un impasto base di pasta frolla, quindi per quanto possa sembrare che ci siano diversi tipi di impasti leggermente diversi dalle dosi e dai componenti, dovete sempre tenere a mente che specialmente i pasticcieri professionisti usano un impasto piuttosto che un altro in base a quello che vogliono realizzare, ottenendo il risultato più soddisfacente. Detto questo vi presento ora un impasto di Pasta Frolla realizzato dai maestri pasticceri siciliani, adatto proprio per la cassata siciliana al forno e anche per il Buccellato e vari tipi di biscotti.

Ci servirà pure:

1 disco di pan di spagna oppure Genoise
vedi ricetta: Qui

zucchero a velo
200 g di gocce di cioccolato fondente
150 g. di bucce di arancia candite a cubetti

Procedimento:

Ricetta Base per:  La Pasta Frolla:




680 g. di farina "00"
375 g. di burro
2 uova intere
250 g. di zucchero a velo
 50 g. di marmellata oppure di miele
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
la buccia grattugiata di 2 limone

Impasto della pasta frolla preferibilmente con  Planetaria:  versiamo il burro, lo zucchero a velo, aggiungiamo la marmellata, il lievito per dolci, la vanillina, le bucce di limone e le uova,  adesso con l'attrezzo a foglia in planetaria fare incorporare tutti questi ingredienti con velocità a 1 fino ad ottenere una crema liscia e setosa, quindi aggiungiamo poco alla volta la farina, quando abbiamo incorporato tutta la farina  mettiamo la velocità a 2 facciamo girare circa 3 minuti e l'impasto è pronto. Possiamo lasciare l'impasto anche nella ciotola della planetaria che copriremo con della pellicola da cucina e mettiamo in frigorifero per circa 3/4 ore, potete fare l'impasto anche la sera prima. Al momento di usarla vedrete che sembrerà un po dura, basterà metterla sul piano da lavoro con poca farina,  quindi cominciate a lavorarla con il mattarello. Non usate troppa farina durante questa fase per non alterare l'impasto.

Ricetta Base per: La Crema di ricotta :




1 kg. di ricotta  di pecora
400 g. di zucchero 
100 g. di cioccolato fondente a gocce


Meteodo 1-   Per chi usa la planetaria può lavorare la ricotta e lo zucchero (aggiungere pure la vanillina) usando il gancio a frusta, in questo modo non sarà necessario passare la ricotta al setaccio. Importante che la ricotta sia stata in frigo per una notte nello scolapasta a sgocciolare, quindi aggiungere le gocce di cioccolato fondente e riporre in frigo coperto con pellicola fino al momento dell'utilizzo.
Metodo 2-   Lasciate riposare la ricotta in frigorifero per tutta la notte. All'indomani  passatela con un passapomodoro tradizionale da cucina, aggiungete lo zucchero e la vanillina e con una spatola mescolate delicatamente facendo incorporare lo zucchero, quindi  le gocce di cioccolato fondente, mescolate delicatamente e lasciate riposare in frigo sempre coprendo con della pellicola fino al momento dell'utilizzo.

Confezionare la Cassata:

Spianare un disco di pasta frolla sulla tortiera coprire fino ai bordi e facciamo aderire perfettamente , aggiungiamo adesso anche uno strato sottile di pan di spagna, facciamo uno strato di gocce di cioccolato fondente e uno strato di bucce di arancia candita aggiungiamo la ricotta e completare con un disco di pasta frolla, chiudere ermeticamente  i lembi dei bordi forare con una forchetta o un coltello la parte superiore e mettere in forno a 200° per circa 40 minuti, controllare con uno stuzzicadenti che l'impasto sia perfettamente asciutto (eventualmente lasciare ancora per 5 minuti) , lasciate raffreddare completamente quindi capovolgere, cospargere con zucchero a velo, va consumato freddo.

Commenti

  1. Francesco grazie, grazie mille per questa ricetta! Qui fa tanto freddo e questo dolce sarebbe un toccasana per l'umore grigio come il cielo! Meravigliosa! Un bacione forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un dolce davvero speciale...che ti riscalda il cuore amica mia...ti abbraccio...

      Elimina
  2. L'ho mangiata ed e'buonissima!!!magari mio marito domani mi portasse una bella sorpresa come questa dalla Sicilia!!!ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicuro che qualcosa di buono ti porterà...oppure fagliela tu la sorpresa, preparala, non è difficile...ciao

      Elimina
  3. Complimenti,è un dolce buonissimo. Lo faccio raramente perchè ne mangio troppo...non so resistere!!!!
    Buona serata a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come ti capisco, anch'io ne vado matto, ma almeno sotto le feste concediamoci questo peccato! Ciao Mariabianca

      Elimina
  4. Cercavo la ricetta della cassata e ho scoperto il tuo blog,mi sono aggiunta subito ai lettori,adoro la cassata ho provato una volta a farla ma il biscotto non era neanche lontanamente simile all'originale,provero' la tua,Giovanna (le cose belle della vita)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna, felice di condividere tante belle ricette... vedrai questa è una ricetta all'antica, ti piacerà di sicuro...

      Elimina
  5. Fantastica,anche così! questo che ci attende è un periodo di leccornie non indifferenti,speriamo di poterle gustare in tutta serenità,baci Ketty V.
    Zagara & Cedro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dirti la verità anche a me piacciono tutte e due le versioni...e come ogni volta farò scorpacciate di entrambe le versioni durante le feste...

      Elimina
  6. Bellissima idea, quella di inserire le ricette tradizionali della pasticceria siciliana, ti seguirò con molto piacere, quando arriva il Natale mi prende una voglia irrefrenabile di fare dolci :) Ciao, a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è ne sono diverse molto belle da presentare nel periodo natalizio... ciao

      Elimina
  7. un'infinita golosità, io non resisterei, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pasticceria siciliana la fa da padrona, e sotto le feste dovrai rassegnarti e lasciarti travolgere, un abbraccio ciao...

      Elimina
  8. Non conoscevo questo modo di preparare la cassata, mi piace molto! Grazie per la ricetta, mio marito ne sarà felice, adora la ricotta.
    A presto , Sandra.

    RispondiElimina
  9. Ciao Sandra, benvenuta, questa è una ricetta antica della cassata al forno, quindi sarà un vero successo se la vorrai preparare, segui fedelmente tutti i passaggi...

    RispondiElimina
  10. Che bello essere qui!! Questa ricetta è strepitosa!!! Mi piace un sacco la cucina siciliana! Vi seguo molto molto volentieri! Buona domenica e a presto, Marina

    RispondiElimina
  11. Ciao Meri, benvenuta...ne arriveranno delle altre ricette di pasticceria siciliana vedrai...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

FLORA E FAUNA MARINA del MEDITERRANEO

LINGUINE CON TOTANI e pomodorini Pachino

RICCIOLA ALL'ACQUA PAZZA

SARTU' di RISO

La piccola Baia di S.ELIA

Suggerimenti Utili